iperviaggi it guida-turistica-sicilia-orientale-cf8 001
iperviaggi it guida-turistica-sicilia-orientale-cf8 002
Cosa fare a SICILIA ORIENTALE

Guida turistica Sicilia Orientale

SICILIA ORIENTALE
La Sicilia è la più grande isola italiana. E una delle perle del sud Italia, tutta da scoprire, conoscere e vivere attraverso un ventaglio di itinerari alternativi che spaziano, a seconda dei gusti e delle esigenze, tra natura, storia e tradizione.
E proprio la natura sembra aver destinato a questa terra le sue maggiori meraviglie: monti, colline, e soprattutto il mare, che con i suoi incredibili colori, la trasparenza delle acque e la bellezza dei suoi fondali primeggia sugli altri mari. In questa terra, il Mediterraneo offre scenari, profumi e sapori così unici e intensi che solo una natura incontaminata può regalare. Basti pensare alle isole che circondano la Sicilia, uniche e simili per la bellezza del loro territorio e così caratteristiche per la natura, la tradizione, l’arte e la storia. 
E non dimentichiamo i suggestivi vulcani, un fascino arricchito anche dalle preziose testimonianze archeologiche che raccontano le antiche origini della Trinacria, e dai tanti monumenti, testimonianza di un'arte che ha saputo forgiarsi nel corso dei secoli. Sicilia Orientale, viene definita così quella parte che si affaccia sulla costa ionica del territorio siciliano, è costituita da Catania, Messina, Siracusa e Ragusa.

Come raggiungerci
In Auto
Una volta arrivati in Sicilia il modo migliore per visitare l’isola è noleggiare un’auto presso una delle diverse compagnie di noleggio auto. La Sicilia dispone di varie autostrade, che collegano tra loro le principali città della regione. L’A18 Messina – Catania, collega le due maggiori città della Sicilia orientale, attraversando Taormina, Giarre, Acireale. L’A18 Siracusa – Rosolini, collega Siracusa con alcuni dei maggiori centri della sua provincia, come Avola, Noto, Rosolini. L’A19 Palermo – Catania, il tratto autostradale lungo 193 Km che attraversa le provincie di Palermo – Messina unisce Palermo a Messina. L’A29 Palermo – Mazara del Vallo e la diramazione Alcamo - Trapani, collegano il capoluogo con la parte occidentale della regione. La RA15 o Tangenziale di Catania è un asse viario di fondamentale importanza della lunghezza di 24km che permette di oltrepassare il centro urbano di Catania
In Treno 
Le principali città siciliane risultano essere ben collegate anche con i treni come la compagnia Trenitalia oppure. Nella Sicilia Orientale è ancora attiva la linea Circumetnea che effettua il giro dell’Etna, facendo tappa in alcuni paesi alle sue pendici. In estate organizza tour guidati ed è consigliabile un viaggio sul trenino della Circumetnea a tutti i turisti che vengono a visitare la bella Sicilia
In Areo
La Sicilia è una delle regioni italiane più all’avanguardia nel traffico aereo, l’isola è dotata infatti di 5 aeroporti: Aeroporto “Falcone Borsellino” a circa 35 Km da Palermo, Aeroporto “Fontanarossa” di Catania ed è il primo scalo siciliano e del Mezzogiorno, e il sesto a livello nazionale, Aeroporto “Vincenzo Florio” situato a 15Km da Trapani e Marsala ed è facilmente raggiungibile da svariati punti di interesse, Aeroporto di Pantelleria e Aeroporto di Lampedusa
In Bus  
Per raggiungere in modo comodo e veloce i principali centri siciliani e i più importanti siti archeologici potete prendere un autobus. Numerose sono le compagnie siciliane che servono l’isola, tra queste Sais, Ast e Interbus.
In Traghetto
Uno dei principali modi per raggiungere l’isola è sicuramente il traghetto. La Sicilia è dotata di sei importanti porti: il porto di Messina, il più grande porto naturale attrezzato siciliano, il porto di Palermo, uno degli scali merci e passeggeri più importanti del mediterraneo, e i porti di Catania, Trapani, Augusta e Gela. Altri più piccoli ma fondamentali per il turismo sono i porticcioli di Cefalù, San Vito Lo Capo e Pozzallo. Diverse sono le compagnie navali come: Snav, Grandi Navi Veloci, Tirrenia, Siremar, Grimaldi Lines, Tttlines e Ustica Lines..

Cosa vedere nella Sicilia Orientale
- Museo Archeologico di Salita Badia Vecchia a Taormina. Ha sede nel Palazzo della Badia Vecchia, e sono esposti alcuni materiali provenienti dagli scavi recenti di Taormina, effettuati tra il 1984 e il 1998 della Soprintendenza di Messina. Nelle tre sale sono esposti recenti di periodo ellenistico, cioè risalenti al IV secolo a.C., e ancora ceramiche e rari contenitori in vetro di età romana; non mancano frammenti di vasi in proto maiolica  del tredicesimo secolo e maioliche rinascimentali.
- Museo della Civiltà Contadina a Nicolosi. Nella casa museo è possibile ammirare gli ambienti in cui si svolgevano le attività contadine tipiche degli abitanti del luogo. Il museo offre testimonianze del lavoro e della vita nelle compagne più precisamente tra il 1800 e il 1900. Fra le stanze presenti troviamo l’angolo cucina, le camere da letto, le “ispenza” e il “cammaruni ‘i stari”. Quest’ultimi costituiscono le parti dello stabile in cui la famiglia svolgeva tutte le attività quotidiane.
- Museo Vulcanologico a Nicolosi che fu inaugurato nel 2002 e si divide sostanzialmente in due parti: da una parte troviamo un centro di documentazione con foto e gigantografie del vulcano mentre nell’altra è possibile ammirare campioni di prodotti lavici, scorie, cristalli e bobe vulcaniche. Suggestiva è la sala proiezione in cui si può ammirare il procedimento dell’attività eruttiva del vulcano.
- Museo Storico Dello Sbarco in Sicilia 1943 a Catania ed è un luogo di trasmissione della memoria storica, elemento fondamentale per l’identità e collettiva. Il museo non è solo una raccolta di antichi reperti, ma è un luogo attivo che interagisce con i visitatori. È dedicato all’avvenimento storico, durante la seconda guerra mondiale, che avviò la Sicilia e l’Italia tutta verso la liberazione.
- Museo Archeologico “Paolo Orsi” a Siracusa ed è quello più importante. Inaugurato del 1988, il museo illustra la preistoria e la storia di quasi tutti i maggiori siti archeologici della Sicilia centrale e orientale.
- Museo Archeologico Ibleo a Ragusa, che illustra l’archeologia e la storia antica del territorio di Ragusa, dal neolitico fino alla tarda antichità.

Monumenti, Chiese e Palazzi

Taormina:
- Il Duomo la cattedrale fortezza così venne definita;
- Il Castello Saraceno che sovrasta la città, ha forma trapezoidale ed è dotato di una torre. Ancora oggi si possono notare le cisterne per la raccolta delle acque piovane ed un corridoio sotterraneo per il deposito di vettovaglie ed armi;
- Piazza 9 Aprile che viene considerata il “salotto” più elegante della città, dove si può ammirare dalla balconata un meraviglioso panorama che si affaccia sull’Etna, la baia di Naxos e i ruderi del teatro antico di Taormina;
- L’Odeon che nel mondo greco-romano, era un piccolo teatro destinato alle rappresentazioni musicali e letterarie;
- Palazzo Umberto il nome attuale dell’edificio si riferisce alla nobile famiglia dei Corvaja, che vi abitò dal 1538 al 1945;
- Chiesa di San Pancrazio stile barocco, sorge sulle rovine di un tempio greco, i cui blocchi di pietra del basamento sono ancora ben visibili all’esterno, ed è il patrono di Taormina;
- Teatro Greco è sicuramente il monumento antico più importante e meglio conservato  di Taormina.
 
Nicolosi:
- Chiesta Santo Spirito che risale alla prima metà del 1700;
Catania:
- Rettilario Mediterraneo è una struttura attrezzatissima di oltre 200mq a disposizione di rettili e visitatori. Qui infatti sono ospitate diverse specie sistemate all’interno di teche dove è ricostituito il loro habitat naturale;
- Anfiteatro, uno dei più grandi datato al II secolo d.C.;
- Chiesa di San Giuliano eretta nel XVIII secolo su progetto di Vaccarini, presenta una facciata barocca ed elegante;
- Terme della Rotonda sono delle strutture termali di epoca romana e situate nel centro storico di Catania;
- Teatro Romano di età imperiale, fu costruito in pietra lavica e decorato con statue in marmo;
- Castello Ursino, come simbolo di potere imperiale, presenta una struttura possente, eretto nel 1250, per volere di Federico II di Svevia;
- Fontana dell’Elefante scolpita nel 1736 dal Vaccarini, consiste in una statua risalente all’epoca romana di pietra lavica. È oggi il simbolo della città;
- Cattedrale di Sant’Agata eretta del 1094 dal Conte Ruggero;
- Chiesa della Badia di Sant’Agata fu eretta sulle rovine del Convento di Sant’Agata, crollato con il terremoto del 1693.

Siracusa:
- Anfiteatro Romano di Siracusa storicamente datata al IIIIV secolo quando a Siracusa s’insediò la colonia augustea.
- Teatro Greco si trova nel Parco Archeologico della Neapolis e rappresenta il più importante esempio di architettura teatrale dell’occidente greco;
- Orecchio di Dionisio, la grande grotta che, per la sua forma di orecchio umano, è chiamata comunemente “Orecchio di Dionisio”;
- Catacombe di San Giovanni si espandono sotto la chiesa di san Giovanni Evangelista, sorte intorno alla tomba di San Marciano: meravigliose caverne sotterranee;
- Santuario della Madonna delle Lacrime rappresenta un segno tangibile della pietà e della fede dei Siracusani;
- Basilica di Santa Lucia Extra Moenia edificata sul luogo in cui Lucia subì il martirio durante le persecuzioni dell’imperatore Diocleziano;
- Latomia dei Cappuccini è la più grande tra quelle di Siracusa;
- Ortigia è il toponimo dell’isola che costituisce la parte più antica della città;
- Castello Maniace sorge sulla punta estrema dell’isola di Ortigia e si tratta di una fortezza militare in pietra arenaria.

Ragusa:
- Ponte Vecchio o Ponte dei Cappuccini, è il ponte più antico di Ragusa e attraversa la vallata Santa Domenica collegando il centro storico con la parte sud della città;
- Cattedrale San Giovanni Battista gravemente danneggiata dal sisma con facciata maestosa;
- Palazzo Cosentini è uno dei più bei palazzi barocchi di Ibla. Oggi si presenta in discreto stato di conservazione essendo di proprietà comunale che lo ha adattato ad asilo;
- Duomo di San Giorgio si erge nl cuore di Ragusa Ibla, antica chiesa madre della città prima del 1693; 
- Portale di san Giorgio  simbolo della città, fu edificato in stile gotico-catalano nella seconda metà del XIV secolo;
- Mura Bizantine si trovano accanto alla Chiesa del santissimo Signore Trovato che si trova alla periferia orientale di Ragusa Ibla;
- Duomo di San Pietro anch’esso fa parte della lista dei Monumenti eletti patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO.
- Castello dei Conti è il simbolo visivo della città, in cima ad una rupe.
- Torretta dell’Orologio posto su una vecchia guardiola militare ancora perfettamente funzionante;
- Palazzo Trigona della Floresta chiude la piazza ad est con la sua massa compatta, aperto in basso dal grande portale ed alleggerito in alto dagli ampi e geometrici finestroni e dai lunghi balconi del piano nobile;
- Castello Aragonese costruito nel 1300;

Luoghi di interesse
- Giardino Ibleo  situato a Ragusa, costituisce il più antico dei quattro giardini principali di Ragusa. Il giardino Ibleo è il più antico dei quattro giardini principali di Ragusa. La villa di Ragusa Ibla fu costruita nel 1858 per iniziativa di alcuni nobili locali e di buona parte del popolo che lavorò gratuitamente per la realizzazione dell'opera.
- Isola Bella a Taormina, chiamata anche la perla del Mediterraneo, esigua distanza dalla costa a volte, a causa della marea, si annulla, rendendola una penisola.
- Villa Comunale situata a Taormina, era originariamente il parco dell’abitazione di Lady Florence Trevelyan. Il parco per desiderio di Lady fu realizzato come un tipico giardino all’inglese in cui furono collocate molte specie di piante rare.
- Etna – Vulcano  a Nicolosi. È il più alto vulcano attivo d’Europa, sito sul lato orientale della Sicilia, tra i corsi dei fiumi Alcantara e Simeto. L’Etna  domina con la sua imponenza tutta la provincia di Catania.

Isole
Verso Messina troviamo le turistiche Isole Eolie. Questo arcipelago, dichiarato nel 2000 Patrimonio culturale dell’umanità dall’Unesco, è formato da sette isole: Alicudi, Filicudi, Lipari, Panarea, Salina, Stromboli e Vulcano, tutte di origine vulcanica anche se solo quest’ultima due ancora attive. Le terre siciliane sono collegate all’arcipelago grazie ai tre porti di Lipari, all’isola più grande sia per dimensione che per numero di abitanti.

LE PIU’BELLE SPIAGGE DELLA SICILIA ORIENTALE

Spiaggia di Punta Secca a S. Croce Camerina. La località di Punta Secca, piccolo borgo marinaro frazione di Santa Croce Camerina, è famosa poiché è stata adibita a set cinematografico della fortunata serie del commissario Montalbano. Questo luogo, chiamato “a sicca” per via di una piccola formazione di scogli di fronte alla spiaggia di levante, offre uno splendido panorama dagli intesi colori mediterranei. Con il suo mare azzurro e la sua spiaggia di sabbia fine e dorata permette di ammirare i più bei tramonti siciliani.
Ragusa è un’amena ed elegante località turistico-balneare rinomata pr la sua vocazione turistica e frequentata soprattutto da giovani e turisti durante il periodo estivo. È uno dei centri balneari più apprezzati della Sicilia. Le sue spiagge sono molto ampie e sono caratterizzate da sabbia fine e dorata. In questo lembo di costa l’acqua è mite e limpida. Secondo alcuni le spiagge di Marina di Ragusa sono le più belle d’Italia.
Spiaggia di Pisciotto di Scicli è bagnato dal mare per 20 km ma non presenta tratti di spiagge selvagge ed incontaminate, eccezion fatta per questa. La spiaggia di 
Pisciotto è un’ampia spiaggia di sabbia dorata che si allunga per 2 Km. Protetta da una piccola area forestale, è in parte racchiusa da dune sabbiose ricoperte di bassa macchia mediterranea. Il mare che bagna queste spiagge è turchese e limpido.
Spiaggia S. Maria del Focallo , località balneare che ospita ogni anno migliaia di turisti, è una frazione di Ispica che offre 12 Km di sabbia dorata e finissima. Le sue acque, azzurre e cristalline, godono di un ottimo stato di salute. La spiaggia è caratterizzata da una finissima sabbia ed è protetta da una splendida fila di eucalipti e dalle dune.
Spiaggia La Marza è situata nella splendida località di Marina Marza, appartenente a Santa Maria del Focallo, piccola frazione del comune di Ispica. Accedere a questo luogo non è semplicissimo. Sulla statale si nota uno spiazzo erboso e lì si parcheggia. Per raggiungere questa spiaggia incantevole bisogna avventurarsi utilizzando una scaletta d’emergenza. La baia è unica e meravigliosa, di sabbia e falesie dorate, deserta e selvaggia; ottima per rilassarsi. 
 Spiaggia Isola delle Correnti a Portopalo di Capo Passero. La zona prende il nome dell’isolotto che le sta di fronte, un tempo collegato alla terraferma da una striscia di terra. Oggi l’isola delle Correnti è collegata alla terraferma tramite un braccio artificiale distrutto più volte dalle onde del mare. 
Spiaggia di Capo Passero è l’estrema punta sud-orientale della Sicilia e anche il nome dell’isola che si trova poco distante. Offre paesaggi incantevoli alternando lidi sabbiosi a litorali rocciosi. Il luogo, bagnato dal Mediterraneo e dal mar Jonio, è caratterizzato da interminabili dune di sabbia che compongono quelle che sono tra le spiagge più frequentate e rinomate della regione. Qui il mare è profondo ma meraviglioso, località famosa per una battaglia navale avvenuta nel 1718.
Oasi e spiaggia di Vendicari a Noto è oggi una delle spiagge più selvagge della Sicilia. Il Limpidissimo mare è indubbiamente il più bello dell’intera costa ionica della regione.
Spiaggia Isola Bella Taormina situata proprio di fronte all’isola Bella, è la spiaggia più famosa della zona. L’isola è tra i luoghi più belli di tutta la Sicilia. La spiaggia di sabbia bianca con qualche ciottolo, è lunga 2 Km. Il mare che la bagna è azzurro, limpido e trasparente con fondale di pochi metri dalla riva diventa profondo.
Spiaggia di S. Alessio Siculo si trova in provincia di Messina è la sua spiaggia, di sabbia chiara e fine, è libera e nel pressi del litorale, affacciato sul mare, vi è un faraglione dominato da un castello normanno del ‘700.
Spiaggia di Tindari a Patti. Zona Caratterizzata da una lunga spiaggia di sabbia bianca e fine e dalla formazione di alcuni laghetti. Il luogo sarebbe frutto di un miracolo. La leggenda narra di una donna che 
esclamò “Sono venuta per vedere una Madonna nera e brutta?”. In quel momento il suo bambino cadde verso il mare e lei disse “Madonna mia, aiutami tu”. La Madonna la ascoltò e dall’acqua emerse una lingua di sabbia che salvò il bimbo.
Spiaggia Capo d’Orlando di fronte alle Isole Eolie si trova uno dei luoghi di villeggiatura più rinomati. Le sue acque sono tra le più pulite del Mediterraneo e permettono la balneazione per almeno 5 mesi all’anno. La spiaggia di sabbia e ghiaia si estende per vari chilometri e consente di assistere nella zona di ponente a tramonti rosso fuoco, mentre in quella di levante è possibile ammirare il sorgere del sole.
Spiaggia di Pollara a Malfa, è la più bella e romantica di tutto l’arcipelago. È caratterizzata da una scogliera di tufo ricamata dal vento, da una spiaggia di sassi lavici e ghiaia scura per l’origine vulcanica e da un mare limpidissimo. 

Parchi Tematici
- a Messina, situato nel Bosco Soprano, è il primo parco avventura della provincia. In questo parco chiunque può mettersi in gioco in modo piacevole e divertente, affrontando percorsi di piattaforme installate a varie altezze e con gradi di difficoltà differenti. I percorsi vanno da quello baby, dedicato ai più piccoli, a quello verde di livello facile, fino a quello blu per i più temerari. 
- Parco Avventura Etna a Catania, situato all’interno del Parco Scarbaglio, con 10 percorsi, 79 atelier e 2 pareti d’arrampicata, è il più grande parco avventura siciliano. All’interno si trovano percorsi acrobatici realizzati attraverso ponti, passarelle, tronchi sospesi tra alberi.
- Etnaland a Catania, oggi è uno dei parchi acquatici più belli e apprezzati a livello europeo. All’interno troverete diverse piscine con scivoli, una piscina a onde, una piscina hidro, la laguna blu, il fiume lento, un’area acquatica dedicata ai bambini, ma anche attrazioni come Dragon River ecc. La struttura offre inoltre una visita nel Parco della preistoria, in giro in funivia e laser show.
- Aretusa Park a Siracusa saprà soddisfare i gusti di chiunque. Su 100000 mq. Troverete piscine con scivoli, il Fiume lento, La laguna, l’Oasi con cascate e idromassaggio, un’area interamente dedicata ai più piccoli, ma anche ampie zone solarium, un anfiteatro, aree ristorazione e zone pic-nic.
- Parcallario a Siracusa. All’interno si potranno fare lunghe passeggiate tra boschi di pini, cipressi e castagni, oppure cimentarsi in divertenti percorsi acrobatici tra gli alberi, a qualche metro di altezza. L’area dispone anche di zone pic-nic, dotate di tavoli, panche e barbecue.
 

Cucina e Ristorazione
La cucina siciliana è ricca di tanti sapori che vanno dal piccante, al salato, al dolce. Genuina e gustosa, essa trae la sua origine e resta legata alle tradizioni del mondo contadino, presentandosi come una cucina fondamentale semplice. La cucina è famosa per i salumi, la salsiccia, le provole, i formaggi, le olive, la pasta fatta in casa, e piatti a base di legumi e i secondi di carne, è possibile assaggiare anche sulla zona costiera gustosi risotti o spaghetti con pesce o frutti di mare, ed il pesce fresco. Per quanto riguarda le specialità dolciarie citiamo in particolare i mucatoli, biscotti farciti con frutta secca, i cannoli di ricotta, i biscotti di mandorla, la cassate alla siciliana, le torte alla frutta e agli agrumi, la torta al mandarino, e tanti altri dolci.

Ristoranti:
-    Ristorante Km. 0 - Via Antonino Longo, 26, 95125 Catania CT
-    Le Bistrot Napoleon- Viale Mario Rapisardi, 18, 95124 Catania CT
-    Il Carato- Via Marchese di Casalotto, 103, 95121 Catania CT
-    Trattoria Paradisiculo di Lilla Visalli- Via Ghibellina, 154, 98123 Messina ME
-    Sicilia in Tavola - Via Cavour, 28, 96100 Siracusa SR
-    Ristorante Regina Lucia- Piazza Duomo, 6, 96100 Siracusa SR
-    Ristorante Porta Marina da Salvo - Via dei Candelai, 35, 96100 Siracusa SR
-    Ristorante “La Fenice”- Via Gandhi,3, 97100 Ragusa RG
-    Duomo Ristorante - Ibla, Via Capitano Bocchieri, 31, 97100 Ragusa RG
-    La Capinera -C.da Arancelli, 97100 Ragusa RG
-    
Gelaterie:
-    Gelati Divini - Piazza Duomo, 20, 97100 Ragusa RG
-    Voglia Matta- Corso Umberto I, 34, 96100 Siracusa SR
-    Gelateria Fiordilatte - Via del Ponte Grande, 10/14, 96100 Siracusa SR
-    Bar De Luca - Via Nazionale, 208, 98051 Briga Marina, Messina ME
-    Bar L’Antica Latteria - Via Luciano Manara, 61, 98123 Messina ME
-    Comis Ice Cafè - Piazza Vincenzo Bellini, 8, 95131 Catania CT
-    Al Gelato by Zappalà - Via Caduti del Lavoro, 75, 95126 Catania CT

Villaggi Turistici
Capo Calavà Village a Gioiosa Marea, Messina. Si trova nel cuore della Costa Saracena sulla costa tirrenica della Sicilia, a 5 km da Gioiosa Marea, in provincia di Messina, immerso in un profumato giardino di limoni, fichi, eucalipto e buganvillea. Affacciato direttamente sulla spiaggia del promontorio di Capo Calavà, trova alle sue spalle colline di uliveti secolari e all'orizzonte le splendide Isole Eolie.

Hotel Capo Peloro Village a Torre Faro, Messina. A 6 minuti a piedi dalla spiaggia, questo moderno Resort si trova a 2,1 km dal Lago di Ganzirri e a 15 km da Messina. Ciò che lo rende unico, è la sua collocazione in un contesto prettamente naturalistico che regala ai suoi ospiti un atmosfera tranquilla che rende l'hotel una destinazione ideale per chi voglia trascorrere una vacanza di relax e benessere.

Brucoli Village a Brucoli Siracusa. Il Brucoli Village è inserito in un grande giardino, immerso in una rigogliosa macchia mediterranea che lambisce le coste ioniche sulla splendida Baia di Brucoli, con vista panoramica sull’omonimo Golfo e sul Vulcano Etna. Il villaggio è caratterizzato da ponticelli in legno, fontane e aiuole fiorite. Perfetto per vacanze dinamiche e sportive, è ideale per le famiglie, ed a chi cerca il relax in un ambiente confortevole ed a contatto con la natura.

Villaggio Athena Resort a Ragusa. Circondato dalla Riserva Naturale del Pino D'Aleppo ed elegantemente disposto su 100 ettari immersi nel verde. La struttura dista pochi minuti dalla spiaggia ma è facilmente raggiungibile grazie ad un servizio navetta gratuito.

Spa ad Agrigento. Un quattro stelle, a pochi passi dalla spiaggia ed immerso in una pineta verdeggiante. Scopri il mondo di servizi e coccole di questa splendida struttura, tra verde della natura ed azzurro del mare, in uno dei luoghi più magici della Sicilia. 
LASCIATI ISPIRARE!
Ricevi le nostre migliori proposte!
Tel. +39 02/40031644
Privacy Policy - P.Iva 03094940784
Credits TITANKA! Spa © 2017